TRANSFER REPORT #2

Ultima settimana effettiva della stagione che però regala già sorprese per la prossima. I giocatori in scadenza stanno già iniziando a piazzarsi, con scelte coraggiose e singolari, mentre alcuni club stanno già sborsando cifre importanti per accaparrarsi i miglior talenti in circolazione. Tutto questo con un occhio di riguardo per Europei e Copa America che stanno entrando nel vivo con le rispettive fasi ad eliminazione diretta.

5) KEVIN-PRINCE BOATENG dal MONZA all'HERTHA BERLINO a titolo gratuitofonte immagine: alfredopedulla.com

fonte immagine: alfredopedulla.com

Dopo una stagione in serie B nella quale ha trascinato il Monza ad una quasi storica promozione in serie A, Boateng torna a casa nella squadra che lo ha lanciato. Il ghanese firma per l'Hertha dopo che lo stesso club ha cercato di prendere anche il fratello, in scadenza con il Bayern ma ancora voglioso di giocare per un club di altissimo livello. L'ex Milan torna in Bundesliga ed è una ventata d'aria fresca per l'Hertha vista la stagione nefasta appena conclusa con una salvezza faticata e arrivata solo nelle ultime giornate. Le tre punte centrali hanno segnate tutte 7 gol senza che una si imponesse definitivamente sulle altre. Boateng può dare così più imprevedibilità alla manovra offensiva ed è il colpo che fa sognare i tifosi biancoblu.

4) NICOLÁS CAPALDO dal BOCA JUNIORS al SALISBURGO per 4,5 MLN

fonte immagine: salzburg24.at

Il movimento Red Bull è sempre più una realtà consacrata anche nel mondo del calcio e anche questo colpo molto intelligente lo dimostra. Il Salisburgo, dominatore assoluto del calcio austriaco, acquista Capaldo per una cifra quasi irrisoria. Il classe '98 è diventato una colonna del Boca negli ultimi anni guidandolo con il suo temperamento in mezzo al campo. Dotato di grande corsa, Capaldo dà ottime garanzie anche in interdizione. Deve sicuramente migliorare in zona offensiva, visti i 0 gol in carriera con gli xeneizes, ma il Salisburgo si è assicurato un potenziale titolare che potrà ben figurare anche a livello europeo.

3) MILOT RASHICA dal WERDER BREMA al NORWICH CITY per 11 MLN

fonte immagine: esquire.com

L'esterno kosovaro che tanto piaceva in Italia alla fine cede alla tentazione di giocare nel più bel campionato al mondo. Approda in Premier ed è uno dei colpi del Norwich che tenterà di stabilizzarsi una volta per tutte nel massimo torneo inglese. I Canaries sono tornati dopo un solo anno in Premier dominando la Championship e ora cercano di rafforzare la rosa come possibile. La perdita di Emiliano Buendía, passato per una cifra record all'Aston Villa, è un duro colpo ma Rashica acquistato per un terzo della cifra incassata per l'argentino è una bella risposta. Il 25enne è stato l'unica luce nel buio pesto del Werder Brema negli ultimi anni culminati con la retrocessione di questa stagione. Grandi capacità nel puntare l'uomo e anche buona propensione al bonus, per i Canaries può essere uno degli uomini su cui costruire la salvezza.

2) NICOLÁS GONZÁLEZ dallo STOCCARDA alla FIORENTINA per 23 MLN

fonte immagine: radiosportiva.com

 Nonostante il caos in cui viaggia la Viola negli ultimi tempi, Commisso batte un colpo non da poco e fa un investimento per la zona offensiva di grande caratura. Per 23 milioni arriva il titolare della nazionale argentina Nicolás González, classe '98 autore della rinascita dello Stoccarda dalla Zweite Bundesliga ai margini dell'Europa. Impatto clamoroso anche in Nazionale con 2 gol in 7 presenze e ora titolare nel tridente con Messi e Lautaro Martínez. Può giocare sia da prima punta, ma anche da sostegno di un gran centravanti. A Kalajdzic ha fatto fare la stagione della vita e rimane solo da pensare ciò che può creare con Ribéry e Vlahovic. Che sia lui l'inizio della rinascita della Fiorentina?

1) HAKAN CALHANOGLU dal MILAN all'INTER a titolo gratuito

fonte immagine: inter.it

La scelta del trequartista turco ha infiammato la settimana: considerato uno dei tradimenti peggiori di sempre, Calhanoglu passa da una parte all'altra di Milano. Scelta coraggiosa del 10, che dopo un Europeo molto deludente, è stato individuato dalla dirigenza dell'Inter come sostituto ideale dello sfortunato Eriksen. Considerando cosa ha creato Inzaghi con un profilo simile come Luís Alberto, la mossa è intelligente e può dare quella fantasia e quell'estro che mancava con Antonio Conte. Il Milan dovrà muoversi per coprire un buco importante e l'Inter ne esce rafforzata, considerando che il mercato dei nerazzurri dovrà essere intelligente e a costi contenuti seppur con l'obiettivo di mantenere i grandi risultati.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati