TRANSFER REPORT #1

Nella settimana appena passata gli Europei l'hanno fatta protagonista con le big impegnate subito in partite piuttosto impegnative dove sorprese e giocate affascinanti non sono mancate. In compenso però pur essendo solo giugno le squadre di club si stanno già muovendo per la prossima stagione e non sono mancati i grandi colpi. Andiamo a vedere quindi la top 5 della scorsa settimana nella prima edizione di Transfer Report!!!

5) LASSINA TRAORÉ dall'AJAX allo SHAKHTAR DONETSK per 10 MLN

fonte immagine: suzukikeita.net

Gran colpo per gli ucraini che regalano a De Zerbi l'attaccante burkinabé dell'Ajax. Il classe 2001 è uno dei più promettenti talenti del panorama africano che nella scorsa stagione ha impressionato segnando 7 gol in 15 presenze in Eredivisie e marcando il tabellino anche in Champions League facendo tremare l'Atalanta nel 2-2 finale. Dotato di grande forza fisica e di una velocità disarmante sarà la punta di diamante dello Shakhtar che ha deciso di investire davanti vista anche l'ultima stagione di grande declino di Júnior Moraes. Se innescato da esterni focosi e propositivi come erano Tadic e Neres all'Ajax ad esempio, potrà dare sicuramente un contributo massiccio alla causa. L'obiettivo è quello di sfondare in Europa e riportare il titolo nazionale a Donetsk dopo l'anno di dominio della Dinamo Kiev.

4) AÏSSA MANDI dal BETIS SIVIGLIA al VILLARREAL a titolo gratuito

fonte immagine: twitter.com

Il Submarino Amarillo continua la sua campagna di rafforzamento in vista del ritorno in Champions League della prossima stagione. Dopo il riscatto di Juan Foyth dal Tottenham ecco anche Aïssa Mandi dal Real Betis. Preso a scadenza di contratto, l'algerino è un gran colpo per Unai Emery che potrà contare su un altro difensore di livello la prossima stagione. Si aggiunge alla batteria di centrali composta dalle colonne Pau Torres e Raúl Albiol ma fornisce anche un'alternativa importante come terzino di contenimento. Un rinforzo di esperienza che indebolisce la concorrenza anche se va ricordato come probabilmente mancherà per un mese a gennaio visto il suo impegno in Coppa d'Africa in difesa del titolo conquistato nel 2019.

3) GIANLUIGI BUFFON dalla JUVENTUS al PARMA a titolo gratuito

fonte immagine: ilfattoquotidiano.it

Il portierone campione del Mondo 2006 non molla il calcio e dopo aver chiuso la parentesi leggendaria con la Juventus ne riapre una dopo vent'anni scegliendo di tornare dove è partito tutto: al Parma. Darà una mano ai crociati per tornare immediatamente in Serie A, dove la squadra merita di stare per storia e prestigio. Da sottolineare la firma di Gigi Buffon su un biennale: il desiderio riportare il Parma in A è importante, ma cullare il sogno di partecipare al Mondiale in Qatar del 2022 forse è il vero obiettivo. Nonostante le critiche la leggenda continua a scrivere la storia, e il fatto di voler iniziare il nuovo capitolo ricordando le origini è simbolo di quel romanticismo perduto che solo uomini come Gigi Buffon possono riesumare.

2) FIKAYO TOMORI dal CHELSEA al MILAN per 29,2 MLNfonte immagine: acmilan.com

fonte immagine: acmilan.com

Dopo aver perso Donnarumma il Milan batte subito un colpo. Mike Maignan è un ottimo modo per sostituire il gigante italiano mentre il riscatto del difensore inglese è una mossa che ci voleva per il futuro dei rossoneri. Il rendimento di Fikayo Tomori è stato un fattore decisivo nello sprint finale per un posto Champions dei rossoneri. I tifosi del Milan l'hanno subito accolto alla grande e lui ha risposto divenendo titolare a discapito di Romagnoli e formando una coppia granitica con Simon Kjaer. Il suo gol alla Juventus è l'emblema del suo impatto a Milano. Le sue grandi capacità in contrasto e nei duelli aerei fanno di lui il basamento della difesa futura del Milan nonché un'altra perla di mercato regalata da un vero intenditore come Paolo Maldini.

1) MEMPHIS DEPAY dall'OLYMPIQUE LIONE al BARCELLONA a titolo gratuito

fonte immagine: calciorepublic.com

È finita la telenovela che durava da mesi. Nonostante alcuni inserimenti vociferati alla fine Memphis Depay coronerà il sogno di giocare per la sua squadra del cuore. Fortemente voluto da Koeman, che nella parentesi da CT dell'Olanda l'ha reso l'uomo simbolo, darà ulteriore imprevedibilità al gioco offensivo del Barça che per la prossima stagione promette veramente spettacolo. Oltre a lui è arrivato anche Agüero, che aggiungendosi a Messi, Griezmann e Dembélé compone un reparto avanzato quasi spropositato. L'olandese ha dalla sua la capacità di svariare su tutto il fronte e sarà sicuramente un pedina fondamentale nell'evoluzione del gioco di Koeman. A 27 anni dopo aver trascinato l'Olanda al ritorno agli Europei e dopo aver segnato decine di gol per il Lione, è arrivato il momento della prova di maturità per Depay che ha già fallito col Manchester United, forse ancora troppo giovane e acerbo.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati